giovedì, 24 luglio 2014 14:59:14

“CIALENTE PENSI ALLA CITTA’ E NON ALLE SCATOLE VUOTE”. SUL ‘PARCO URBANO’ UNA SECCA REPLICA AL SINDACO

domenica, 08 luglio 2012

L’AQUILA- Non gliene lascia cadere una Luigi D’Eramo al sindaco Massimo Cialente. Arriva a stretto giro di posta la replica del consigliere della minoranza al sindaco dell’Aquila a proposito del “Salotto urbano” che è nei piani dell’amministrazione in un angolo del Parco del Forte Spagnolo. “Io parlo e parlerò ogni volta che lo riterrò opportuno – afferma D’Eramo in una nota molto polemica- e non sarà certo la confusione cialentiana a farmi tacere. Invece di costruire scatole su scatole, senza alcun criterio e programmazione urbanistica, pensasse alla ricostruzione della città e ai suoi processi amministrativi oggi in mano al caos totale.

Cialente non rispetta il Consiglio Comunale e lo tiene allo scuro delle sue decisioni insieme alle commissioni competenti e alla sua stessa maggioranza, che in questi giorni ha taciuto con grande imbarazzo sulla costruzione nel parco del castello del Salotto Urbano. Del resto un Sindaco che indossa la fascia tricolore in déshabillé che rispetto può avere per le Istituzioni?
Resta il fatto che egli stesso meno di due anni fa, con un’apposita deliberazione, definì la zona adiacente porta Castello inidonea a ospitare strutture teatrali, magicamente oggi diventa perfettamente idonea.
Chiederò l’immediata convocazione della commissione territorio e della commissione garanzia per fare completa luce sulla delibera- sveltina, alla quale lo stesso Sindaco non ha preso parte e quindi è risultato assente. Sarà per questo che sostiene che non si tratta di un nuovo teatro benché sulla delibera è riportato chiaramente”.

Altri servizi video

X