sabato, 26 luglio 2014 09:05:05

ESPERIENZE CON IL CENTRO D’EDUCAZIONE DEL PARCO GRAN SASSO

venerdì, 06 luglio 2012

L’AQUILA - Interessanti, inedite, gratuite: sono tante le esperienze formative proposte anche questa estate dal Centro di Educazione Ambientale del Parco Gran Sasso - Laga, per il benessere psico-fisico dei ragazzi e non solo. Parte integrante del progetto pluriennale nazionale “Equilibri Naturali”, il programma prevede attività che si affidano al gioco e alla manualità, alla percezione sensoriale, alla conoscenza del territorio e delle sue storie, proponendo un insieme d’esperienze in natura utili a ritrovare se stessi, piccoli e grandi.

Infatti, per contrastare fenomeni di obesità, iperattività o scarsa concentrazione, gli studiosi sono concordi nell’affermare che gli spazi verdi e il contatto con la natura, le attività laboratoriali ed esperienziali  possono rappresentare un buon antidoto, se non una vera e propria cura. Tornare a giocare e muoversi in spazi aperti, nell’ambiente e con le emozioni offerte dalla natura delle aree protette ha effetti benefici ampiamente provati sulla salute psico-fisica dei bambini, dei ragazzi e anche degli adulti che con loro sperimentano le attività di ricerca-azione. Contestualmente offrono la possibilità di conoscere, esplorare ed amare un territorio che le nuove generazioni saranno chiamate a tutelare e valorizzare.

Questi in sintesi filosofia e obiettivi di “Equilibri naturali”, la serie di attività che ha preso il via nei giorni scorsi rispettivamente al Centro per le Acque di San Pietro di Isola del Gran Sasso (con La magia dell’acqua, età 9-13, a cura della Scuola Verde) e al Centro Visite Fiume Tirino di Bussi, con l’escursione Sentiero del fiume, età 18-30, a cura della Cooperativa Il Bosso. Le attività del Centro per le Acque del Parco proseguiranno nei giorni  9 e 17 luglio, con il laboratorio “Il gioco dell’Intreccio”, età 18 – 30, dedicato alla scoperta del filato e delle mille maniere di utilizzarlo, in un gioco creativo sorprendente. Il 31 luglio, si terrà “La terra racconta”, incentrato alla manipolazione dell’argilla e destinato ai ragazzi di 9-13 anni.

Al Centro Visite del Fiume Tirino, il Bosso propone ancora il 10 luglio per i ragazzi Attività con gli asinelli, un’esperienza il cui obiettivo è di far riscoprirela docilità e la pazienza di questo animale dimenticato, attraverso semplici giochi e piccoli giri sulla loro groppa, in compagnia di un esperto che elargisce consigli e racconta incantevoli storie.  Il 6 (per i ragazzi di 9-13 anni) ed il 7 agosto, per tutti gli altri, viene proposta l’escursione “Scivolando sul Fiume”, primi rudimenti per andare in canoa su uno dei fiumi più belli e affascinanti d’Italia, in piena sicurezza, guidati da un accompagnatore esperto.

Terzo caposaldo di “Equilibri naturali” è il Museo del Fiore di San Colombo di Barisciano, dove il 16 e il 30 luglio si terranno i laboratori “Indovina gli aromi” (per ragazzi dai 9 ai 13 anni), a cura dell’Associazione Abruzzo 1573, che invitano alla conoscenza delle piante coltivate nell’Orto botanico del Centro Ricerche Floristiche dell’Appennino: piante ed erbe aromatiche tradizionalmente utilizzate dall’uomo, rimedi della nonna, piante per fare saponi o per tingere la lana, aromatiche e anche velenose cui si legano tante sorprese, segreti e detti popolari.

Altri servizi video

X