mercoledì, 22 febbraio 2017 00:20:55

ABRUZZO, PER SUPERARE LA CRISI ECCO LE RETI D’IMPRESA

venerdì, 16 dicembre 2016

Creare una rete rappresenta oggi la tecnica migliore per mettere in comune capacità, risorse e idee: un discorso che trova la sua perfetta realizzazione nelle imprese italiane, che possono così appoggiarsi a vicenda per invadere con profitto diversi mercati fino a quel momento molto difficili e costosi da raggiungere. Quando questo discorso si sposta verso regioni in crisi come l’Abruzzo, ecco che le possibilità per le aziende si moltiplicano: come testimoniato dal progetto di Confagricoltura “Made in rete”, il networking è una strategia che paga, e che dimostra un potenziale ancora tutto da scoprire.
Unire le forze: il networking e Confagricoltura
Le aziende abruzzesi hanno compreso che mettendosi in rete è possibile raggiungere risultati e aspettative decisamente più ampi del previsto, rispetto alla classica politica aziendale da “lupi solitari”. Ne è una prova schiacciante il progetto “Made in rete”, lanciato da Confagricoltura, che consente alle imprese abruzzesi operanti nei settori dell’agro-alimentare di entrare in contatto, di fare network e di avviare una strategia collaborativa seguendo obiettivi comuni.
Mettendo in rete le proprie risorse e le proprie idee, infatti, è possibile creare una struttura dove ogni cellula fa la sua parte, in vista del raggiungimento di risultati altrimenti impossibili da progettare. E sono i numeri stessi a testimoniare il successo di “Made in rete”: oltre 3.000 contratti stipulati, attraverso una piattaforma di aggregazione che oggi conta più di 15.000 aziende partecipanti. Per quanto concerne l’Abruzzo, la situazione si sta evolvendo sempre di più: i contratti chiusi sono più di 400, con oltre 800 imprese coinvolte nel network.
Verifica dei partner: il web viene incontro ai network
Un network che funziona è un network completo, dove ogni membro svolge la sua parte senza gravare con eventuali problemi interni o a livello di bilancio. Per questo motivo, occorre sempre la massima attenzione quando si aprono le porte della propria rete verso potenziali partner: da questo punto di vista, il consiglio è sempre quello di informarvi a dovere sulle imprese che includete all’interno della vostra rete. Come fare? Ci pensa il web: grazie a portali online come Icribis, è possibile ottenere la visura camerale dell’azienda che intendete accogliere. Un documento ricco di dati e di informazioni che vi serviranno per misurare l’affidabilità del partner che si accinge a far parte della vostra rete, così da capire se può rappresentare un reale valore aggiunto per voi.
Quali sono i vantaggi del networking?
Collaborazione, crescita e condivisione di risorse: sono questi gli ingredienti che rendono il networking un cocktail salvifico per gli obiettivi delle aziende che ne fanno parte. I vantaggi del fare rete? Innanzitutto la possibilità di condividere risorse e cervelli, per aumentare la competitività aziendale senza per questo pagare dei consulenti esterni. Inoltre, il network di imprese mette in comune diverse informazioni sui mercati e risorse tecnologiche, così da poter comprendere meglio come affrontare meglio la fase di vendita o di produzione. Infine, la collaborazione porta anche ad un processo di ricerca e sviluppo più approfondito e veloce.

Altri servizi video

X